13 Luglio 2018

L’universita’ Bocconi, dal primo corso di laurea in economia fino alle scienze manageriali, quantitative e giuridiche, e’ un’eccellenza in un settore cruciale.  Ma in Italia continua ad ampliarsi il gap tra le materie studiate e le esigenze delle aziende.

Oscar Gianno intervista Bruno Pavesi, amministratore delegato (anche in podcast).

 

La fuga di cervelli costa all’Italia 14 miliardi di euro, investimenti che se ne vanno all’estero con i laureati che abbandonano l’Italia. Nel contempo si deve riqualificare chi e’ gia’ laureato perche’ le aziende non trovano le competenze che servono – oggi mancano 30.000 ingegneri - e subiscono gli errori del nostro sistema formativo. E gli italiani con loro.

Da un'idea di Piercarlo Ceccarelli
6 Luglio 2018

Per proporre risposte adatte alle nuove esigenze dei clienti, privati e professionali, cambiano le competenze, le sfide per i product manager, i comportamenti organizzativi. I casi Elettric80, Gottardo e Lete.

 

Succede tutti i giorni: il marketing operativo si confronta con le nuove esigenze dettate sia dal comportamento dei clienti sia dalle azioni dei concorrenti che devono essere comprese, contrastate e superate in efficacia.

Oggi le aziende italiane, forti dei loro buoni prodotti, devono migliorare il marketing operativo al fine di essere più competitive e vincenti.  

Da un'idea di Benedetta Ragazzola
2 Luglio 2018

Temi chiave in agenda, chiedere piu’ tempo ai consiglieri, migliorare il metodo di lavoro: cosi’ gli azionisti diventano attivi. Il caso Netflix.

 

Non piu’ sorveglianza ma un confronto serrato su strategia, talenti necessari all’azienda, acquisizioni, marketing, rischi, successione, tecnologia e investimenti. Il ruolo del CdA sta cambiando e gli elementi da decidere sono la sua composizione, l’esperienza richiesta ai consiglieri e quanto del loro tempo dedicare allo svolgimento del mandato. Le esperienze italiane si stanno intrecciando con quelle piu’ avanzate…

Da un'idea di Andrea Ferri
25 Giugno 2018

Prima puntava a 7 mln di auto per avere le economie di scala, ora alla flessibilita’ operativa e al mercato premium. FCA ha scoperto il marketing? Punto di partenza e’ la ricerca del valore aggiunto con i marchi dedicati a specifici stili di vita. Concentrandosi su Jeep, Alfa Romeo, Maserati e 500.

 

Il sistema mondiale dell’auto ha cambiato radicalmente la propria configurazione. I primati quantitativi dei produttori dicono poco perche’ l’alta intensità di capitale impiegato con bassa marginalita’ soffoca le prestazioni. E la ricerca delle economie di scala va riconsiderata, oggi che le nuove tecnologie permettono di aumentare la flessibilita’ e la personalizzazione dei prodotti. La strategia di FCA e’ cambiata e ora punta al valore aggiunto…

Da un'idea di Piercarlo Ceccarelli
15 Giugno 2018

Marcegaglia, il gruppo specializzato nella lavorazione dell’acciaio, punta a far evolvere la cultura del personale con una sorta di “lievito” che arrivi dall’esterno. E’ faticoso ma da’ risultati.

Intervista di Oscar Giannino con Maurizio Dottino, responsabile risorse umane (anche in video).

Si sa, il settore della lavorazione dell’acciaio e’ sempre impegnato a migliorare efficienza e produttivita’. Ma l’inserimento del nuovo che incalza richiede di far evolvere la cultura dei collaboratori. Come? Si puo’ fare lavorando dall’interno e cercando di amalgamare vecchio e nuovo in maniera si’ complessa e faticosa ma fortunatamente anche portatrice di risultati…

Da un'idea di Piercarlo Ceccarelli
11 Giugno 2018

Il punto centrale della ricerca per aumentare la produttivita’ e’ quello di concentrarsi sull’utilita’ che, messa in relazione con il prezzo, determina il valore. Si puo’ sintetizzare il concetto dicendo che, maggiore e’ il valore aggiunto prodotto in rapporto alle risorse impiegate, maggiore e’ la produttivita’.

 

In fondo tutta l’economia, certamente quella aziendale, puo’ essere riassunta in questa relazione. La produttivita’ e’ l’essenza stessa della produzione di qualsiasi prodotto e servizio e il valore aggiunto economico e’ collegato alla sua componente “utilita’” che comprende tutto quello che comporta sicurezza, salute, istruzione, benessere, valore emotivo, funzionale, economico. L’esperienza del Premio Ceccarelli ha messo in evidenza che…

Da un'idea di Andrea Ferri
4 Giugno 2018

Oggi le maggiori aziende al mondo hanno un marketing formidabile per risorse ed efficacia. Dopo aver dimostrato di determinare il successo, a volte eclatante, di numerose imprese, il marketing e’ oggi assunto a funzione chiave.  E trova la sua collocazione nella parte alta della piramide aziendale, quando non al vertice vero e proprio.

 

Questa evoluzione sta avvenendo nei servizi, nei prodotti di consumo e anche nei beni industriali.

Le aziende italiane, piu’ forti nei prodotti che nella loro valorizzazione sul mercato, sono impegnate a recuperare lo svantaggio e dare al marketing il corretto ruolo e spazio per diventare piu’ competitive…

Da un'idea di Benedetta Ragazzola
28 Maggio 2018

La nuova tecnologia gia‘ arricchisce la percezione sensoriale nei cruscotti dell'automobile e nella chirurgia a distanza e sta trovando altre applicazioni che dilatano i mercati. E la realta‘ mixata - fisica e digitale - apre nuovi orizzonti.

Chi non conosce Matrix? Lo conosciamo tutti cosi‘ bene che solo pochi non hanno desiderato almeno una volta di sperimentarlo. Ora e‘ possibile vivere in un mondo Matrix lavorando.

La realta‘ aumentata sta cambiando il modo con cui le aziende servono i clienti, formano i collaboratori, progettano e realizzano i prodotti: cioe‘ il modo di competere dell’azienda nel mercato. Inoltre le nuove applicazioni determinano una rivoluzione negli e.Job aprendo nuove opportunita‘. Vediamo come...

Da un'idea di Paolo Dealberti
21 Maggio 2018

Messina, il gruppo di trasporti marittimi, punta sull’alleanza strategica per consolidarsi in Italia e disporre dei fattori di competitivita' per i mercati internazionali. Con il controllo in mano alla famiglia.  

Intervista con Stefano Messina, presidente del Gruppo Messina, di Oscar Giannino (anche video).

I trasporti marittimi sono passati con successo tra le luci e le ombre del recente passato, scandite dai ritardi della burocrazia. Ora la competitivita' di navi e equipaggi italiani sembra funzionare. E si puo' creare valore nella filiera import-export del secondo Paese manufatturiero d’Europa e settimo del mondo… 

Da un'idea di Piercarlo Ceccarelli
14 Maggio 2018

Cos’e’ un buon CdA e come funziona? Ogni amministratore e’ responsabile verso l’azienda e non verso chi l’ha proposto e nominato. Per far bene l’amministratore si deve conoscere e capire la strategia dell’azienda e sostenerla. Cio’ presuppone un lavoro attivo di analisi e un collegamento diretto con il management aziendale.

 

Il caso Tim-Vivendi ci fa assistere a un braccio di ferro tra azionisti che cercano di utilizzare il CdA ai propri fini. E nelle votazioni gli amministratori hanno prevalentemente voltato per l’azionista che l’ha fatto nominare. Una pratica diffusa ma pericolosa. Per gli amministratori e per l’azienda…

Da un'idea di Andrea Ferri