2
Mag 2017
Numero N. 413
Un solido business plan per ottenere la finanza

Il caso riguarda un'azienda italiana impegnata nelle attivita' minerarie e nella logistica delle materie prime che necessitava di una strategia di rilancio. I business gestiti comportavano implicazioni gestionali e finanziarie differenti e avevano davanti prospettive di sviluppo diversificate.

L'impatto con un impegno finanziario piu' importante del previsto e' stata l'occasione per una completa riorganizzazione che ha prodotto risultati brillanti. Una storia dalla quale possiamo trarre nuove idee...
 

Discontinuità societaria suggerita dalla diagnosi
Il piano strategico appena approvato metteva in evidenza che i business in portafoglio generavano flussi di cassa con tendenze contrapposte: in contrazione per due attività e in crescita per una terza che, però, richiedeva nuovi investimenti, in particolare nelle regioni più lontane dall'Italia.
La struttura finanziaria dell'impresa era congeniata per asservire i vari business in modo integrato e il rating dell'azienda non permetteva un incremento significativo dell'indebitamento. 
I flussi di cassa previsti, incrociati con il fabbisogno finanziario, il reddito operativo e il capitale investito evidenziavano che il merito creditizio era molto discorde tra i vari business.
Era necessaria una nuova organizzazione societaria, in modo che gli investimenti facessero capo a società specializzate per reperire le risorse finanziarie previste nel piano strategico.

Le soluzioni ideate 
Fu ideato lo scorporo delle partecipazioni dalla capo gruppo in società di scopo contenenti gli investimenti e il loro conferimento in sub-holding dedicate alla gestione specializzata del business. 
Ciò avrebbe permesso una finanza ad hoc, la concentrazione dei rischi operativi nelle sub-holding, il miglioramento dei ratios patrimoniali e l'aumento del patrimonio netto per effetto della rivalutazione degli assets conferiti in virtù di quotazioni di mercato favorevoli per i beni strumentali.

La rapida attuazione facilitata da una forte collaborazione
Si sono coinvolte 7 banche invitate a sottoscrivere una linea di credito sindacata con capienza adeguata a sostenere l'intero piano di sviluppo del quinquennio. Raccolto il parere favorevole della maggior parte del pool, guidato dalla banca capo fila, è stato sottoscritto il contratto a condizioni migliorative rispetto al programma. E' stato quindi attuato lo scorporo e il conferimento degli assets, sulla base della perizia di valore, per asseverare il piano di conferimento.
Entro tre mesi dalla delibera del CdA, il conferimento è stato attuato e il pool bancario ha deliberato il piano di finanziamento a sostegno del business.

I risultati e il riscontro del cliente
Gli esiti raggiunti sono stati rapidi ed evidenti. Il vertice aziendale ha riconosciuto che l'approccio integrato, tra la competenza industriale della consulenza di direzione e la competenza degli operatori di corporate finance, aveva raggiunto risultati molto soddisfacenti. Inoltre l'azienda aveva adottato un modo più efficace di gestire la finanza e favorito l'integrazione organizzativa.
 

Applicazione in azienda: Per imprimere discontinuità nelle prestazioni aziendali talvolta è necessario incidere con interventi strutturali, distribuire gli investimenti in modo nuovo e dotarsi di una diversa struttura finanziaria. E' raccomandato un approccio capace di integrare la strategia, l'organizzazione e la finanza.
Parola Chiave: casi aziendali
Cosa ne pensa la community: Piace a 2 soci
Per approfondire: O cresci globale o esci